Info H.E.R.O.es

Fan base:Calibro è conosciuto in tutta Italia ed è ammirato perlopiù da persone che, come lui, combattono per i diritti degli H.E.R.O.es e i lavoratori.
Nazionalità:Italiana e, se i sospetti delle autorità dovessero rivelarsi fondati, anche pakistana
Nome:Sconosciuto. Ci sono diverse persone sospettate di essere Calibro, uno dei principali sospettati, sebbene senza prove, è Ishmael Bilal, un attivista di origini pakistane, di 26 anni e con una protesi metallica alla mano destra. Sebbene presenti evidenti differenze da calibro, come la forma fisica, il modo di parlare e la diversità estetica della protesi dalla mano metallica dell'H.E.R.O., il signor Bilal presenta troppe coincidenze per essere escluso dalla lista dei sospettati.
Età:Si pensa tra i 25 e i 30 anni
Altezza:circa 1.75m
Stato attuale:vivo e attivo
Segni Particolari:

Inizialmente Calibro presentava la sola stranezza nella forma di una mano e avambraccio formati da placche e componenti metallici, mutazione che poi colpì anche l'altro arto superiore con l'avanzare dei poteri dell'H.E.R.O.

Al giorno d'oggi, Calibro ha mani, avambracci e spalle metalliche, i suoi occhi paiono a volte prendere la forma di mirini e il suo sangue è stato confermato essere anch'esso metallico.


Poteri

L'intero corpo dell'H.E.R.O. può assumere la forma di varie armi da fuoco, solitamente pistole.

In seguito al rinnovo del giuramento dei Valorosi, Calibro ha inoltre dimostrato diverse nuove capacità. Calibro è in grado di manipolare il proprio corpo per creare, oltre che pistole, anche pistole-rampino, fucili a rete e si vocifera sia persino in grado di creare armi laser; la sua mira è divenuta innaturalmente efficiente e dimostra un'innata dimestichezza con le proprie armi che prima mancava. Per finire, Calibro ha anche dato dimostrazione di poter generare, con il metallo liquido in cui il suo corpo muta per creare le sue pistole, due nuovi arti metallici sulle sue spalle, sempre dotati di pistole al posto delle mani.


Immagini

 

Calibro stringe la mano a Captain Amazing, 22/03/2014.

Calibro caccia gli Eroi Amatoriali da Milano, 8/04/2014.

Calibro affronta in combattimento il Dr Chimera, 21/06/2016

Calibro, assieme alla compagna Yokai e all'eroe nazionale Praefectus affrontano in combattimento il Dr.Chimera durante il secondo arrivo in Italia del criminale, 12/01/2018

Calibro, assieme al resto dei Valorosi, si presenta al pubblico con la sua nuova uniforme per rinnovare il suo giuramento, 01/02/2018

Calibro, in un'immagine che mostra una pupilla a forma di mirino e una nuova arma al suo braccio, che molto pensano essere un'arma laser 9/02/2018

L’H.E.R.O.  denominatosi come Calibro è un vigilante che protegge la città di Milano. L’anonimo giustiziere si è definito il protettore della città e dei diritti di ogni persona, promuovendo con i suoi discorsi l’uguaglianza tra le persone ed il rispetto dei lavoratori. Calibro non ha un gruppo di fan molto numeroso quando paragonato ad altri super-umani, ha però attirato le attenzioni di attivisti da tutta la penisola e oltre, che elogiano le sue dichiarazioni e i suoi ideali. La maggior parte del mondo è, tuttavia, ancora dubbiosa sulle intenzioni dell’H.E.R.O.: molte persone sono spaventate dal suo potere, pericoloso per l’incolumità altrui, mentre altri dubitano della sincerità delle sue parole e speculano sulle sue vere motivazioni, arrivando ad accusarlo di essere un agente del governo, intenzionato a promuovere il mercato delle armi attraverso l’immagine di un eroe. Calibro si è prontamente difeso da queste accuse rinnovando il suo giuramento di proteggere Milano e promettendo alla città di dimostrare la sua buona fede, continuando ad aiutare i bisognosi e combattere i criminali e i corrotti.

Calibro riuscì a farsi conoscere oltre la penisola italiana solo dopo aver fermato un grosso traffico di armi ed esplosivi diretti negli USA, dove, secondo le prove fornite dall’H.E.R.O., sarebbero stati adoperati per compiere una lunga serie di attentati terroristici nella città di New York. Calibro non ricevette nessun riconoscimento ufficiale per la sua impresa, ma vinse la simpatia di chi, nell’internet, si era interessato alla notizia, guadagnando fan e appoggio nel suo desiderio di uguaglianza e pari diritti. Tuttavia, i pochi elogi guadagnati dall’H.E.R.O. furono apparentemente sufficienti ad attirare l’attenzione di Captain Amazing, leader degli Amazing Men of America, che si presentò a Calibro proprio nel mezzo di uno dei suoi discorsi. L’eroe americano si congratulò con Calibro per il buon lavoro svolto, ringraziandolo, a nome degli Stati Uniti, per aver contribuito alla difesa degli USA dal terrorismo. I due H.E.R.O.es si strinsero la mano davanti alle telecamere dei pochi presenti ad assistere alla scena, rendendo noto al mondo il merito, per quanto piccolo, del vigilante italiano.

Inoltre, Calibro ha affrontato in combattimento il criminale internazionale conosciuto come Dr Chimera, riuscendo ad allontanarlo solo grazie all’assistenza dei suoi compagni; Calibro è infatti un membro del gruppo di vigilanti noto come i Valorosi, assieme ai compagni Yokai e l’Uomo Alcolico.

Le forze dell’ordine stanno ancora indagando sulla vera identità dell’H.E.R.O., per il momento arrivando solo a dei sospetti.

Avvistamenti

Calibro sembra essere comparso per la prima volta nel 30 gennaio 2014, davanti alla Chiesa di S.Maria Assunta, dove la polizia fu mandata a indagare una serie di rumori fra cui si distingueva il suono di svariate armi da fuoco e urla. Una volta arrivate sul posto, le forze dell'ordine trovarono uno dei preti della chiesa, ferito da gravissime ustioni su tutto il corpo, un'anziana signora, che affermò di aver visto l'accaduto, e Ishmael Bilal, un fattorino di origini pakistane che affermò di aver prestato i primi soccorsi al prete e di essere lì per caso. L'anziana donna accennò ad un uomo dai tratti nascosti dall'ora tarda e la cui mano mutava continuamente forma, illuminandosi con frequenti spari provenienti dalla mano stessa. La presenza del signor Bilal sul luogo della presunta prima apparizione di Calibro ha portato le forze dell'ordine a inserirlo nella lista dei sospettati. Dopo la sua prima comparsa Calibro venne avvistato frequentemente in giro per la città, interrompendo atti criminosi e sventando diversi tentativi di furto e rapina. Alla richiesta di informazioni da parte di una giornalista, l'H.E.R.O. si è dichiarato, citando testualmente, "Il protettore della città, dell'uguaglianza e dei diritti di ogni persona" , giurando di proteggere la città di Milano dal crimine e dalla corruzione. Questo sarà solo il primo dei molti discorsi che l'H.E.R.O. concederà ai media, mantenendo però la propria immagine sempre nell'anonimato.

  • Il 5 febbraio 2014 un uomo in tuta omniplast e con una mano metallica viene visto davanti alla chiesa di S.Maria Assunta, assieme a una donna dal volto coperto. I due, sul punto di combattere, uniscono le forze per fermare il tentativo, da parte di tre criminali locali, di vandalizzare e saccheggiare la chiesa. Sconfitti i delinquenti, i vigilanti scompariranno assieme nei vicoli di Milano.
  • Il 9 febbraio 2014 un vigilante dalla mano metallica sventa un tentativo di rapina a mano armata. Alle domande dei presenti, l'H.E.R.O. si presenta con il nome di Calibro, dichiarandosi protettore di Milano, dei suoi cittadini e dei diritti di ogni persona.
  • L'11 febbraio 2014 Calibro compare per la prima volta assieme ai suoi due compagni, l'Uomo Alcolico e Yokai.
  • Il 12 febbraio 2014, durante un'intervista, Calibro renderà noto il nome del suo team di vigilanti: i Valorosi.
  • Il 16 febbraio 2014 Calibro rivela e, con l'aiuto della polizia, sventa un grosso traffico di armi ed esplosivi diretti a New York dove, secondo le prove fornite dall'H.E.R.O., sarebbero state usate per compiere una lunga serie di attacchi terroristici. Nonostante l'assistenza di vitale importanza, al vigilante non viene dato nessun riconoscimento ufficiale, riscuotendo però molte simpatie nell'internet.
  • Il 22 marzo 2014 avviene l'iconico incontro fra Calibro e Captain Amazing, leader degli Amazing Man of America. I due H.E.R.O.es si stringono la mano in segno di reciproca stima.
  • L'8 aprile 2014 i Valorosi riescono a fermare l'attacco di un criminale superumano grazie all'aiuto degli Eroi Amatoriali, un gruppo di vigilanti originari di Roma. Una volta sconfitto il super-criminale, Calibro inviterà gli eroi della città eterna a lasciare Milano, considerando i loro metodi violenti una potenziale minaccia per i cittadini.
  • Il 30 giugno 2015 Calibro incontra il "Barbù", un misterioso ed eccentrico H.E.R.O. bresciano. I due si affrontano in combattimento, ma vengono fermati dall'Uomo Alcolico, dando inizio a una lunga discussione fra i tre.
  • Il 2 luglio 2015 Calibro, l'Uomo Alcolico e il Barbù fanno irruzione in un'abitazione, rivelando al suo interno un grosso traffico di droga legato alla famiglia dei Cocciarossa.
  • Il 21 giugno 2016, durante le sue indagini, in seguito alla scomparsa improvvisa di diversi animali, Calibro cade vittima di un'aggressione da parte del criminale di fama internazionale noto come il Dr.Chimera che, a quanto dichiarato dal vigilante in un'intervista successiva, lo considerava un "soggetto interessante". Inizialmente in netto svantaggio, Calibro sembra riuscire a salvarsi solo grazie all'intervento di Yokai e dell'Uomo Alcolico, che riescono a spingere Chimera alla ritirata. In un'intervista, Calibro descriverà Chimera come "uno degli individui più pericolosi che abbia mai incontrato".
  • 9 settembre 2017, Calibro riceve una lettera firmata da "Gilroy A. Duff", vero nome del Dr.Chimera, che il vigilante accetterà di condividere con la polizia. Nella lettera, Chimera parla a Calibro con tono quasi amichevole, augurando all'eroe di avere successo e menzionando i suoi studi che, secondo il latitante, "procedono a gonfie vele". La lettera termina con l'affermazione di Duff di voler un giorno tornare in Italia e incontrare nuovamente Calibro, così da poter parlare faccia a faccia e osservare nuovamente la sua peculiare mutazione. Il vigilante ha risposto alle accuse di essere un collaboratore di Chimera ricordando agli accusatori di aver mostrato lui stesso la lettera alla polizia e di aver rischiato la vita in passato contro il supercriminale;
  • L'1 gennaio 2018, dopo l'augurio di un buon anno nuovo all'Italia da parte di Calibro, un giornalista domanda al vigilante la sua opinione sul ritorno di Chimera su suolo italico. Calibro, chiaramente ignaro della cosa, definirà la cosa "estremamente preoccupante per la sicurezza del nostro paese", per poi raccomandare agli spettatori di fare molta attenzione durante le ore tarde e riferire alla polizia ogni avvistamento o evento sospetto;
  • Il 12 gennaio 2018, Calibro viene visto parlare con un uomo che solo in seguito si scoprirà essere Gilroy Anguson Duff III, alias il Dr.Chimera. Secondo quanto detto da Calibro in un secondo momento, il signor Duff lo avrebbe obbligato a non allertare le autorità, seguirlo nel suo più vicino nascondiglio ed avere un semplice dialogo con lui, minacciando di utilizzare i suoi poteri e uccidere ogni persona vicina in caso contrario. La discussione fra i due, sempre a quanto detto da Calibro, si è incentrata soprattutto sugli ultimi eventi della vita dei due, un dibattito sulla correttezza dei metodi di Chimera e le condizioni decadenti di Italia e Scozia. I compagni di Calibro, Yokai e l'Uomo Alcolico, Scoperto il magazzino dove il loro collega era tenuto, riescono ad avvisare le autorità e far evacuare l'area circostante, prima di raggiungere il criminale e invitarlo a consegnarsi pacificamente ai carabinieri. Segue uno scontro tra i tre vigilanti e chimera, che appare di dimensioni ancora maggiori del suo precedente arrivo in Italia; quest'ultimo libera il suo mastino bicefalo, Molossus, contro l'Uomo Alcolico. Sebbene la dinamica della prima metà dello scontro sia sconosciuta, si sa che le difficoltà dei Valorosi nel tenere testa a Chimera sono state notate e considerate ragione sufficiente per concedere all'eroe nazionale Praefectus un'amnistia temporanea. Praefectus si precipiterà sul posto, dando man forte ai Valorosi in una violenta battaglia che devasterà l'intero magazzino, al termine della quale Chimera sarà costretto a darsi alla fuga, lasciandosi dietro il cane Molossus, che verrà catturato e preso in custodia dallo stato. Dopo una breve discussione tra Calibro e Praefectus, che il vigilante rifiuta di condividere, quest'ultimo si farà riaccompagnare subito alla sua cella. Questo scontro, il secondo tra i Valorosi e il Dr.Chimera, segnerà la prima occasione in cui il sangue di Calibro è stato documentato come metallico, oltre che la prima e, finora, unica occasione in cui Calibro rispose alle domande dei giornalisti con un: "scusate, no comment";
  • Dal 13 al 31 gennaio 2018, i Valorosi sono costretti a interrompere temporaneamente le loro attività da vigilanti a causa delle ferite riportate. Calibro resterà ugualmente attivo sui social, annunciando nell'ultimo giorno di convalescenza il ritorno del team in un incontro speciale a Piazza della Scala;
  • L'1 febbraio 2018, I Valorosi al completo sorprendono i fan e giornalisti in attesa, presentandosi con delle nuove uniformi. Calibro, in particolare, presenta delle mutazioni genetiche più marcate. Calibro terrà un lungo discorso, durante il quale confesserà, con voce quai tremante dalla vergogna, di aver collaborato in maniera totale con Chimera non per la salvaguardia delle persone attorno a lui, ma per l'assoluto terrore che il vigilante provava verso il criminale, sin dal loro primo scontro. La fobia di Calibro nei confronti di Chimera, confessa Calibro, lo ha spinto persino a fuggire e nascondersi quando Duff si trasformò nella sua forma mutante, tornando a combattere solo in un secondo momento e sempre da grande distanza, lasciando Yokai e l'Uomo Alcolico soli in uno scontro che, senza l'intervento di Praefectus, sarebbe sicuramente risultato nella loro morte. Infine, Calibro confesserà anche di aver soppresso lo sviluppo delle sue mutazioni, e quindi dei risultanti poteri, per paura di perdere la sua identità segreta, cosa che però gli impediva di adempiere adeguatamente al suo dovere e aveva quindi messo in pericolo i suoi amici e degli innocenti. Chiedendo perdono per la sua vigliaccheria, Calibro, appoggiato dai suoi compagni, rinnoverà il giuramento fatto il giorno della fondazione dei Valorosi, promettendo di proteggere i cittadini di Milano e, se necessario, dell'intera Italia, da qualsiasi male li tormenti;
  • Il 9 febbraio 2018, una rapina in banca viene sventata da Calibro. quattro dei cinque rapinatori -di cui uno un H.E.R.O.-, ignorando l'ordine di arrendersi, vengono freddati dal vigilante per aver tentato di alzare le loro armi verso di lui e dei civili. L'unico superstite, che si è arreso subito dopo, dichiarerà di aver visto le teste dei suoi complici venire forato da "una luce rossa molto calda";
  • Il 24 febbraio 2018, Calibro e l'Uomo Alcolico prendono d'assalto un magazzino, svelando un grosso carico di connettore Z destinato allo spaccio per Milano;
  • Il 26 febbraio 2018, Calibro interviene per trattare con l'Uomo Atomico, durante un tentativo di quest'ultimo di derubare un negozio locale. Dopo un lungo discorso sul bene e il male da parte del vigilante, il criminale viene colpito in testa e soffocato fino allo svenimento da Yokai, compagna di squadra di Calibro. L'Uomo Atomico sfuggirà alle forze dell'ordine dopo appena 2 ore.

Commenti


Devi essere loggato per poter lasciare un commento

Omaggio a #URBANHEROES realizzato da Alessia Ricci

V. 1.0.9