Info H.E.R.O.es

Fan base:
Nazionalità:italiana
Nome:Marco Cairoli
Età:27
Altezza:1,75
Stato attuale:vivo e attivo
Segni Particolari:

pelle bianca, capelli lunghi rosso fuoco, barba e sopraciglia folte e bianche


Poteri

teleporta
volo


Immagini

Era un giorno come tanti e Marco Cairoli, giovane diciottenne della Capitale, si reca alla palestra per li consueto allenamento settimanale di Karate nonostante il temporale che inperversava. Durante l’allenamento con suo fratello gemello Stefano c’è qualcosa di strano, lo averte, più i due fratelli si impegnano nello scontro più forte diventa il temporale, come se in cielo ci fosse una guerra. Nei giorni seguenti il rapporto tra Marco e Stefano prende una piega inaspettata: da quasi simbionti i fratelli diventano come avversari sempre intenti a primeggiare l’uno sull’altro. Nessuno in famiglia si spiega le cause di questo cambiamento, finchè una notte entrambi i fratelli vengono ricoverati per un insolito sfogo su tutto il corpo e la febbre alta; dopo gli esami si conferma la sconvolgente verità… entrambi sono stati contaminati dalle misteriose Particelle Z, la misteriosa sostanza rilasciata dall’esplosione dell’LHC di Ginevra che ha sconvolto l’Europa appena un mese fa. Il loro aspetto nei giorni seguenti cambia: Marco assume un colorito sempre più pallido mentre Stefano assume un colorito verdastro. Da li a breve manifesterà anche la capacità di teletrasportarsi oltre ad un’insolita fissazione per tuoni e fulmini.

Il suo nuovo aspetto non gli rende facile la vita, ha 21 anni e la paura assale chiunque lo incontri, non importa cosa dicono i media e le ricerche. E’ un diverso e il susseguirsi di vicende da Heroesgate all’assedio degli Ultras allo stadio Olimpico per la faccenda di Sandri di certo non facilitano la vita ad un HERO. A rendere le cose più complicate arriva la definitiva rottura con il fratello Stefano che se ne va di casa per studiare in un altra città.

Col passare degli anni mentre sviluppa e impara a controllare le sue capacità Marco diventa sempre più consapevole di non essere più solo un giovane romano ma qualcosa di più… qualcosa che non riesce a ricordare e non è dovuto alla sua amnesia congenita. E’ proprio questa consapevolezza a spingere Marco a partire per un viaggio in Giappone (regalo per la laurea in economia) ed è lì che tutto acquisterà un senso: guardando una delle illustrazioni di Tawaraya Sōtatsu, famoso illustratore del Giappone feudale, egli vede riaffiorare nella sue mente i ricordi di un esistenza antica come il tempo stesso forse. L’illustrazione che lo ha risvegliato era quella raffigurante il dio Raijin, signore del tuono e del fulmine, in lotta col suo fratello gemello Fujin, dio del vento.

Avvistamenti

Roma, 15-10-2011: scontri tra Black Block e forze dell'ordine alla manifestazione degli indignati.

Roma, novembre 2013: neonato rapito a fermata metro Ponte Mammolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Omaggio a #URBANHEROES realizzato da Alessia Ricci

V. 1.0.9